Categoria: Schio

LIBRARSI LIBERI ……….. dal 14 aprile

… per liberare la propria creatività, far volare la fantasia, coltivare amicizie e colorare le emozioni.

Ecco la prima iniziativa nell’ambito dell’AZIONE 5 del progetto “Insieme irRETIamo il Covid”, a cura di Gsm San Giorgio Odv, in sinergia con altre tre associazioni.

Inizio il 14 aprile prossimo, nel rispetto della normativa anti Covid-19. Realizzazione di un servizio settimanale di prestito/scambio libri presso la sede di Gsm San Giorgio Odv via Falgare 35, primo piano – il mercoledì dalle ore 18 alle 19 o mediante appuntamento.

Vogliamo dare ad un primo gruppo ristretto di persone di ogni età, assetate di letture stimolanti, la possibilità di approfondire argomenti diversificati e selezionati di letteratura, ponendosi in confronto tra loro e divenendo poi animatori di iniziative collegate alle letture svolte.

Coinvolgeremo successivamente un gruppo più numeroso di persone affinché si avvicinino alla lettura consapevole e creativa.

Possibili sessioni online.

Possibile costituzione di gruppi distinti e specifici, in cui liberare la propria creatività, far volare la fantasia, coltivare amicizie e colorare le emozioni.

irRETIamo il Covid … si procede

AZIONI 2, 3 e 4 del progetto “Insieme irRETIamo il Covid”, finanziato dalla Regione Veneto con fondi statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
In realtà è già dal mese di gennaio che le azioni, tutte a cura del Centro Aiuto alla Vita Odv di Schio (CAV Odv Schio), sono in fase realizzativa.
Ecco la nota dell’Associazione partner.

“Il Centro di Aiuto alla Vita Odv, in partenariato con le associazioni: “Gruppo Sociale Missionario San Giorgio Poleo Odv Schio”, “Solidarietà e Speranza Odv Monte di Malo” e “Donne per le Donne Odv Schio” ha partecipato al bando regionale con il progetto “Insieme irretiamo il Covid – per una qualità di vita migliore” e ha ottenuto il finanziamento per avviare cinque progetti che prevedono in particolare:
• Apprendimento lingua italiana per favorire l’integrazione nel territorio e i rapporti con Scuola, Sanità e Servizi sociali del Comune di nostre assistite;
• Formazione per ottenere la patente di guida per favorire l’autonomia della donna negli spostamenti e poter accedere più facilmente al mondo del lavoro;
• Inserimento in Scuola dell’Infanzia e in Scuola Primaria per favorire l’integrazione dei bambini nel tessuto sociale attraverso il gioco con i coetanei, il rispetto delle regole e l’acquisizione della lingua italiana che renderà più facile l’apprendimento scolastico nel passaggio alla scuola primaria;
• Corso di economia domestica e di sicurezza, con attestato finale, che darà la possibilità, alle persone partecipanti, di poter trovare più facilmente un lavoro;
• Viaggio per salute sostegno a famiglie per controlli periodici e cure cliniche specialistiche fuori regione di familiari con gravi problemi di salute.

Tutti gli interventi sono curati direttamente dal Centro Aiuto alla Vita ODV e sono finalizzati ai bisogni delle comunità di riferimento, con particolare attenzione alle situazioni di fragilità e bisogno di madri sole prive di autonomia, con figli piccoli e senza appoggi familiari o nuclei familiari in situazioni di povertà economica a causa dell’emergenza Covid1-9. In particolare gli interventi si inseriscono nei processi di accompagnamento e presa in carico di persone e famiglie in situazione di fragilità, come programmato”.

Co-Progettazione Sociale

APPROVATO DALLA REGIONE IL NOSTRO PROGETTO

Pensiamo sia una buona nuova l’esito favorevole della nostra partecipazione, come ente capofila, al bando della Regione Veneto promosso nel 2020. La notizia ci è stata comunicata il 30 dicembre scorso, direttamente sul sito della Regione Veneto.

In data 21 gennaio 2021 il direttivo di partenership associativa, ha dato avvio ufficiale al progetto “Insieme irRETIamo il Covid – per una qualità di vita migliore”.

Ma andiamo con ordine.

L’8 settembre dello scorso anno, in una festosa riunione presso le strutture parrocchiali di S. Cuore in Schio, un gruppo di associazioni che già avevano deciso di co-progettare insieme e collaborare più specificatamente nel sociale, si sono riunite e hanno firmato per mano dei loro presidenti l’istanza alla Regione Veneto (vedi galleria fotografica), secondo le direttive del Bando “progetti” (DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 910 del 09 luglio 2020 – Avviso pubblico per il finanziamento di Iniziative e Progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale. Attuazione Accordi di programma 2019 e 2020 (artt. 72 e 73 del D.Lgs. 117/2017 – Codice del Terzo settore).

Oltre a noi, partecipano in partnership operativa il Centro Aiuto alla Vita Odv di Schio, l’Ass. Donne per le Donne Odv di Schio e l’Ass. Solidarietà e Speranza Odv di Monte di Malo. Vi sono svariate collaborazioni a sostegno della progettualità, tra queste l’ente gestore del CSV vicentino, Ente Volontariato in Rete di Vicenza, il Comune di Schio e il Comune di Thiene.

La somma da noi richiesta, e concessa dalla Regione Veneto, al netto del cofinanziamento, ammonta a poco più di 30.000 €, e coprirà progetti a valere su un anno intero.

L’intervento riguarda la messa in opera di una quindicina di attività, o, meglio, “azioni sociali”, ben delineate, che prevedono:

  • l’impatto sociale atteso, ovvero da un lato i risultati che ci si aspetta a livello sia quantitativo che qualitativo per ciascuna azione e i relativi benefici apportati;
  • gli effetti moltiplicatori e la riproducibilità-sviluppo delle azioni svolte;
  • il valore aggiunto per il fatto di lavorare in rete (in tal caso in partenariato);
  • i benefici legati alla capacità di fare cose che riguarderanno e uniranno in più ambiti ritenuti prioritari.

Non riusciamo in questa sede ad entrare nei singoli dettagli, ma contiamo di farlo quanto prima, nei modi e con i canali che saranno ritenuti più idonei.

Pertanto contiamo di tenervi aggiornati e, soprattutto, contiamo di coinvolgervi.

Verrebbe facile affermare e chiedersi, come fanno in molti: c’è il covid, come faremo?

Beh! Noi crediamo che … insieme possiamo irRETIre il Covid!

A cura di Gianni Faccin

a nome e per conto dei presidenti delle quattro associazioni:

Maria Elisa Lagni – Maria Antonietta Spiller – Gabriella Toso – Giorgio Santacaterina

Nuovo mandato triennale al via

Al via il nuovo mandato triennale 2019 – 2022, dopo l’assemblea ordinaria del 15 marzo scorso.

Nella partecipata assemblea è stato discusso è approvato il bilancio 2018, che viene pubblicato ai sensi della legge nella sezione “bilancio sociale”.
Si sono illustrate le nuove prospettive dell’associazione sia per quanto riguarda la nuova progettualità, sia per quanto riguarda le novità normative derivanti dalla cosiddetta riforma del Terzo Settore.
E’ stato dato particolare spazio al significato della nuovissima pubblicazione “ColoriAmo insieme – per una comunità di persone” e si è infine provveduto – secondo il dettato della statuto vigente – a rinnovare gli organi amministrativi.
L’assemblea a votato all’unanimità la lista di sette volontari disponibili.
Si sono ringraziati i membri uscenti e in particolare i cinque consiglieri che, lasciando il ruolo, hanno permesso il rinnovamento della dirigenza associativa.
Uno speciale grazie per la dedizione e il gran lavoro svolto in tanti anni è stato rivolto al Segretario uscente Gianfranco Brazzale. Uno speciale grazie anche altri uscenti: Tiziana Dal Maistro, Dario Facci, Beppe Sola e Valter Zanella.
E’ stato finalmente proclamato il nuovo Consiglio Direttivo che è composto ora di sette persone: Giorgio Santacaterina (presidente), Beatrice Bertoli (segretaria), Carla Boschetti, Rosy Calesella, Gianni Faccin, Paolo Rudella e Giorgio Zaltron (consiglieri).
.